Smart working e Coronavirus: mantenere la sicurezza IT sul lavoro

Come possono le imprese continuare a lavorare durante l’emergenza sanitaria diffusa in tutto il paese? Come si fa ad evitare i ritardi o l’arresto delle attività?

In questo momento di difficoltà che sta affrontando il nostro paese a causa della diffusione del Coronavirus, molte aziende hanno l’esigenza di mettere in atto misure straordinare come lo smart working. Si tratta di una soluzione cruciale per le aziende che rischiano di fermare le proprie attività a causa dell’attuale emergenza sanitaria.

Questo modello di lavoro moderno permette alle imprese di garantire continuità nell’erogazione dei servizi ai clienti ed è in linea con le disposizioni emesse dal Ministero della Salute al fine di limitare i rischi di contagio dei propri dipendenti, dei clienti e di tutti i collaboratori esterni. In ogni caso, bisogna prestare attenzione alla modalità con cui si implementa lo smart working, poiché la fretta, dovuta all’urgenza, potrebbe portare a sottovalutare quei dettagli necessari per garantire il rispetto delle misure minime di sicurezza IT.

Il Gruppo Solve.it può vantare una solida e più che decennale esperienza nell’utilizzo, implementazione e gestione di soluzioni di smart working: il nostro personale è ormai da tempo abituato a lavorare sia dall’ufficio che da casa, mantenendo un alto livello di efficienza in entrambi i casi. Molti dei nostri Clienti presso i quali già da tempo abbiamo implementato soluzioni di smart working hanno potuto beneficiare di un grande vantaggio, perchè ha permesso loro di dare continuità alle proprie attività, nonostante un periodo così difficile. Questa modalità di lavoro innovativa, ha permesso di controllare e gestire attività da remoto e di facilitare la conversione di riunioni in sede, con webmeeting online, senza perdere i contatti con i propri clienti. Abbiamo anche osservato come alcune aziende abbiano dovuto fermare le proprie attività poiché, pur non avendo ancora confidenza con lo smart working, hanno dovuto comunque mettere al sicuro i propri dipendenti e i collaboratori, rispettando in questo modo le direttive redatte dal Governo per limitare la diffusione del virus, ma compromettendo parte della loro operatività.

Vista la critica situazione dell’Italia, che sta quindi mettendo in difficoltà molte aziende e i loro dipendenti, il Gruppo Solve.it ha deciso di mettere a disposizione dei propri Clienti e delle aziende tutta la propria competenza per supportarli nelle diverse fasi per l’avviamento delle piattaforme per lo smart working, con particolare attenzione alla sicurezza IT. La nostra specializzazione ed esperienza in soluzioni di smart working, ci permette di progettare, implementare e supportare in tempi più rapidi una soluzione compatibile con le esigenze delle aziende, che possa soprattutto garantire un investimento utile anche al termine dell’attuale emergenza. Si tratta di tecnologie di collaborazione a distanza, di dispositivi che si collegano ad applicazioni e dati aziendali rispettando, allo stesso tempo, la sicurezza IT. Nello specifico tramite architetture specializzate è possibile rendere disponibili all’esterno tutte le applicazioni aziendali, anche di tipo CAD, ma garantendo la massima sicurezza e riservatezza dei dati, nel pieno rispetto della norma ISO/IEC 27001 e delle direttive del GDPR.

Per approfondimenti e supporto mettiamo a disposizione i nostri specialisti che sapranno fornirvi ulteriori informazioni per implementare soluzioni che rispondano maggiormente alla vostra realtà aziendale.
Per contattarci scrivete a smartworkinginfo@solve.it